Auto-Storia: i modelli più significativi

Porsche Carrera GT e quel giro di Walter Röhrl all’Arco di Trionfo

La Porsche da corsa stradale nata grazie al Cayenne

La casa madre di Stoccarda ne aveva prodotto 1270 esemplari e leggenda vuole che non fossero sopravvissuti tutti tutti. Aveva un’allure da corsa ma era prodotta per la strada. Eppure una seconda leggenda, intrinsecamente legata alla prima, vuole che neppure un pilota esperto come Walter Röhrl in fase di collaudo avesse avuto vita facile nel portarla al limite.

Non sempre la Cayenna ti mozza il respiro…

Non era per niente facile guidare (guidare davvero, portandola a 8 mila giri) la Porsche Carrera GT, nata come un atto liberatorio nei primissimi anni Duemila quando la Porsche iniziò e riprendere il respiro con quel Cayenne che faceva tanto tamarro ma che pure permise alla ditta di risistemare i conti.

emanuele beluffi, Porsche Carrera GT, drivenride
La Porsche Carrera GT presentata a Parigi nel 2000 che fece strabuzzare gli occhi a tutti – fonte wiki

La Carrera GT (finalmente lo scopriamo: Carrera è il nome della corsa internazionale intrapresa dal ’50 al ’54, la Carrera Messicana o anche detta Carrera Panamericana e con questo scopriamo anche perchè la Porsche Panamera si chiama così), la Carrera GT, dicevamo, rappresentò una felice parentesi, che di aprì fattualmente nel 2003 e si chiuse altrettanto fattualmente nel 2006. Tanto visse, dopo la presentazione nel 2000 a Parigi.

emanuele beluffi, Porsche Carrera GT, drivenride
Porsche Carrera GT – Facebook

Se Gordon Murray dice che la McLaren F50 è l’ultima vettura tutta analogica, di rimando possiamo dire che la Carrera GT è stata l’ultima vettura analogica di casa Porsche: niente controllo della trazione, i “tennici” crucchi ritenevano che la rigidità strutturale del telaio fosse già una garanzia senza ricorrere alle diavolerie tecnologiche.

LEGGI ANCHE: Gordon Murray T50, una GT per fare la spesa

La Carrera GT è stata la prima a montare un sotto telaio in fibra di carbonio, merito di Michael Hoelscher capo progetto Porsche Carrera GT che all’epoca riuscì a convincere i capi che sarebbero stati i primi a farlo.

il pomello in legno! cosa vuoi di più dalla vita, un tiptronic??, Foto di Toby Parsons da Pixabay

Quel motore V10 in cantina pronto per Le Mans

Cambio vecchia scuola a 6 marce (e pomello in legno!), motore V10 già pronto in cantina per correre a Le Mans Prototipi, 450 kW/612 CV a 8.000 giri al minuto e una velocità massima di oltre 330 km/h, questa roadster che parla tedesco, se vogliamo conteggiare l’anno di presentazione a livello concettuale, ha compiuto 20 anni quest’anno, essendo stata presentata a Parigi il 28 settembre 2000 da Walter Röhrl, che le fece fare un ingresso trionfale lungo, appunto, l’Arco di Trionfo. Dopo, di supercar così, a parte la F50, non ne hanno fatte più.

Emanuele Beluffi

Giornalista pubblicista, già responsabile di redazione presso Il Giornale OFF, spin off culturale del quotidiano il Giornale.

Articoli correlati

Back to top button

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.

Adblock

Ciao, la pubblicità ci permette di continuare a scrivere e di trasmettere la nostra passione per i motori. Escludi drivenride.it dall'Ad Blocker, ci sdebiteremo cercando di fornirti sempre articoli freschi ed interessanti ; )