News ed Eventi

Cannonball Run: giusto approfittare del coronavirus per battere un record?

Nuovo record 26 ore e 38 viziato dalle misure anti COVID

Hilights
  • Alcuni sostengono che questo sia il momento meno opportuno per intraprendere questa impresa e che, oltre ad essere illegale di suo, la sua pericolosità intrinseca potrebbe addirittura essere aumentata dalle misure di contenimento del COVID-19
  • "Non infrangere la legge... mentre stai infrangendo la legge!" Ed Bolian

É giusto approfittare del coronavirus per battere un record automobilistico? Certamente è una questione etica… ma cosa c’è di etico in una corsa illegale come la Cannonball Run?

Chi non conosce la Cannonball Run alzi la mano! Molti di voi conoscono “La corsa più pazza d’America” grazie al film del 1981 con Roger Moore, Burt Raynolds, un giovane Jacky Chan alla guida di un’improbabile Subaru GL, Dean Martin e la bellissima Farrah Faucette.

La Cannonball Run è quanto di più illegale possa essistere nel mondo delle corse automobilistiche. É una corsa verso il tempo per attraversare gli Stati Uniti da costa a costa nel più breve tempo possibile, sfidando qualsiasi regola, i limiti di velocità, la Stradale e soprattutto il buon senso.

Il nuovo record della Cannonball Run

Le 2825 miglia che separano il Red Ball Garage di Newyork dal Portofino Inn Hotel di Los Angeles sono state percorse in 26 ore e 38 minuti, a una media di 106 MPH (171 KM/h).

Il record è stato battuto da un team anonimo di 3 persone (o forse 4 ) alla guida di un Audi A8 bianca alla quale sono stati legati, con cinghia a cricchetto, due serbatoi marini supplementari di plastica pieni zeppi di benzina.

Le polemiche sul nuovo record Cannonball

Ed Bolian, l’ex detentore del record 2013 su Mercedes CL55 AMG, ha pubblicato sul suo canale Youtube VinWIKI un video nel quale esordisce con la frase “Don’t break the law… while you’re breaking the law” (Non infrangere la legge… mentre stai infrangendo la legge).

Ed Bolian esamina la corsa nei dettagli e lancia la polemica sulla legittimità dell’impresa e sostenendo che questo nuovo record sia stato ottenuto grazie alle misure di contenimento del coronavirus Covid19. Le stesse misure avrebbero avvantaggiato l’equipaggio per via della riduzione del traffico stradale nonché della presenza di polizia stradale lungo il percorso.

É giusto approfittare del coronavirus per battere un record automobilistico ?

Gli utenti della community delle corse hanno formato due fazioni contrapposte sui canali social: pro e contro la legittimazione del record. Mentre alcuni sostengono che in un’impresa illegale non ci sia etica che tenga, altri utenti sostengono che questo momento preciso sia il meno opportuno per battere il record e che, oltre ad essere pericoloso e illegale di suo, la pericolosità della Cannonball Run potrebbe addirittura essere aumentata per via delle misure di contenimento del COVID-19.

Le misure adottate dal governo degli stati attraversati darebbero una falsa percezione di maggior sicurezza agli automobilisti per la minor presenza di vetture circolanti. Le autorità hanno effettivamente registrato un aumento del 50% degli incidenti mortali in alcune zone degli Stati Uniti, nonostante il decremento di circa il 50% del traffico automobilistico.

Non sappiamo se il record sarà ufficializzato o cancellato dalla comunità delle corse. É certo che la polemica non si spegnerà così facilmente.

Il record precedente

Il record Cannonball precedente è stato registrato nel Novembre del 2019. Arne Toman, Doug Tabbutt e Berkeley Chadwick hanno percorso la distanza che separa New York da Los Angeles su Mercedes E63 AMG, in 27 ore e 25 minuti, alla media di 103 miglia orarie.

Richard Rawlings e Dennis Collins hanno davvero battuto il record nel 2007?

Richard Rawlings, proprietario del Monkey Garage, famoso per la sua trasmissione Fast & Loud, sfoggia un tatuaggio sul suo avambraccio che riporta il tempo record di 31 ore e 59 minuti.

Rawlings e il copilota Dennis Collins, per scommessa con l’amico Jay Ricke, hanno battuto il record del 1979 alla guida di una Ferrari 550 dotata di serbatoi di carburante supplementari nel maggio del 2007. Tuttavia, la legittimità di tale record è stata messa più volte in discussione.

La “teoria del complotto” è basata sul fatto che le modifiche e gli ammodernamenti apportati alla rete stradale ed autostradale nel corso degli anni, hanno permesso a Rawlings e compagno di percorrere quasi 55 miglia in meno in totale, distanza impossibile da percorrere negli 8 minuti di differenza che separano il loro 31:59 dal record del 1979 di 32 ore e 7 minuti. A loro difesa, possiamo dire che anche altri tentativi, i cui record sono considerati legittimi, furono battuti percorrendo tragitti o addirittura partendo, o arrivando, in punti diversi rispetto ai record precedenti.

Da cosa deriva il nome Cannonball Run?

La Cannonball Run, conosciuta anche come US Express or C2C, prende il nome dal pilota moto Erwin “Cannonball” Baker che segnò ben 143 record motoristici tra il 1914 e gli anni 30.

Il suo primo record coast to coast fu di circa 11 giorni per percorrere un Los Angeles – New York su una moto Indian. Il primo record in auto risale al 1915, con una Stutz Bearcat con la quale percorse il tragitto in 271 ore e 15 minuti. Il suo tempo migliore e il più memorabile fu quello del 1933, in 53,5 ore percorse il tragitto NY-LA alla guida di una Graham Page 57.

Redazione Drive'n'Ride

Diamo voce alla passione, alla curiosità e all'esperienza di chi ha la benzina che scorre nelle vene e che alla trap preferisce il sound di un 12 cilindri!
Back to top button

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.

Adblock

Ciao, la pubblicità ci permette di continuare a scrivere e di trasmettere la nostra passione per i motori. Escludi drivenride.it dall'Ad Blocker, ci sdebiteremo cercando di fornirti sempre articoli freschi ed interessanti ; )